Un bambino appena nato abbandonato dentro un bidone della spazzatura. Mercoledì sera a Ragusa un passante, camminando lungo via Saragat non lontano dalla chiesa del Preziosissimo sangue, ha sentito un lamento. Ha pensato ci fosse un cucciolo, ma quando ha aperto il coperchio del contenitore dei rifiuti ha scoperto un neonato avvolto in una coperta sopra i rifiuti e infilato dentro un sacchetto.

Trasportato immediatamente all’ospedale, il bimbo al momento sta bene ma, in via precauzionale, è stato portato nella terapia intensiva prenatale. La polizia, che sta conducendo le indagini, non esclude che il parto sia avvenuto in un luogo diverso da quello del ritrovamento e che il neonato sia stato portato in un’altra zona per sviare le indagini. Il fascicolo sarà trasmesso al Tribunale dei minori cui spetterà prendersi cura del bambino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili