La Francia è sotto attacco dei gruppi islamisti mondiali. Mentre Nizza è scossa dall’uccisione, nella mattinata di giovedì, di tre persone all’interno della cattedrale di Notre-Dame da parte di un uomo armato di coltello che ha sgozzato due delle vittime, decapitando la terza, a nemmeno 300 chilometri di distanza, ad Avignone, un altro uomo armato di coltello è stato ucciso dalla polizia locale dopo aver tentato di aggredire gli agenti in strada, intorno alle 11.15. Secondo la testata 20 Minutes, le autorità però non stanno al momento seguendo la pista del terrorismo.

Ma le minacce per i cittadini e il personale diplomatico francese varcano anche i confini dello Stato. Una guardia del consolato di Parigi a Gedda, in Arabia Saudita, è rimasta ferita dopo essere stata aggredita da un uomo, secondo quanto hanno riportato i media locali, anche se non è ancora chiaro quali siano le motivazioni del gesto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nizza, attentato nella cattedrale di Notre-Dame: uomo con un coltello uccide 3 persone. “Una donna è stata decapitata, è terrorismo”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il Belgio supera già il record dei ricoverati della prima ondata. Al lavoro i medici positivi asintomatici

next