“Si porta a casa un punto, mi è piaciuta la reazione dei ragazzi dopo il gol del Verona, sappiamo che quando si gioca contro queste squadre è sempre una partita difficile. Peccato non aver portato a casa i tre punti – così Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, dopo il pareggio contro l’Hellas Verona di Juric – Non ho puntato su Kulusevski perché veniva da sei partite consecutive e sarebbe stato l’unico cambio a disposizione, senza Ronaldo e Chiesa. Era giusto farlo riposare in vista del Barcellona. Dybala? Una buona partita, è andato oltre quello che pensavamo. La partita non mi preoccupa in chiave Barcellona, sono due partite diverse. Non mi è piaciuto l’atteggiamento remissivo del primo tempo, siamo stati rinunciatari. Siamo in fase di costruzione ma siamo sulla strada giusta, è un progetto a lunga durata”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Juventus, altro che “Pirlolandia”: col “Maestro” in panchina per ora solo una vittoria in 4 partite

next