“Siamo stati i primi a riconoscere che il sacrificio che hanno fatto i veneti dovesse essere… poi ri… stato, fosse… dovesse essere stato. Fosse stato… vabbè, mi sono incasinato coi verbi”. Piccolo intoppo linguistico in diretta Facebook, nel consueto appuntamento quotidiano sulla situazione coronavirus in Veneto, per il presidente della Regione, Luca Zaia. L’esponente della Lega ha tentato di recuperare con un “lo devo dire con il condizionale giusto”. Peccato che si trattasse di congiuntivo.

Video Twitter/Giulia Siviero

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Franceschini: “Chiusi cinema e teatri per ridurre la mobilità. Proteste? Credo che non si siano capiti la gravità della crisi e i rischi del contagio”

next
Articolo Successivo

L’appello di Franceschini ai big della cultura: “Date un contributo per la coesione sociale. Non è il tempo delle divisioni”

next