“Condivido la crescente preoccupazione per l’aumento dei contagi a cui stiamo assistendo in questi giorni. Siamo ancora dentro la pandemia, dobbiamo tenere l’attenzione altissima“, così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo al Festival del Lavoro. Il premier ha però specificato di voler “scongiurare un lockdown generalizzato“: “Forti dell’esperienza della scorsa primavera dobbiamo contenere il contagio puntando a evitare l’arresto dell’attività produttiva e lavorativa, come pure la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici”. “Per fare questo – ha continuato Conte – dobbiamo rimanere vigili, prudenti, pronti a intervenire nuovamente in qualsiasi momento, ove fosse necessario”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

De Luca annuncia: “Campania verso il lockdown per 30-40 giorni. Al governo chiederò di estenderlo a tutti”. Record di oltre 2mila casi in un giorno – diretta

next
Articolo Successivo

Posticipata l’uscita del libro sul Covid del ministro Speranza: “Oggi ogni energia è per la gestione dell’emergenza”

next