Botta e risposta in Aula tra il deputato del gruppo Misto, Vittorio Sgarbi, e il presidente della Camera, Roberto Fico. Il critico d’arte, infatti, era impegnato nel suo intervento, dopo l’informativa del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul nuovo dpcm con le misure di contenimento del contagio, quando Fico gli ha chiesto di sistemare la mascherina, finita sotto al naso. Sgarbi risponde subito: “Mi dovrò far fare un certificato medico, perché ho problemi respiratori e dunque sarei esentato dall’indossarla come prevede proprio l’ultimo decreto. Lo porterò a lei, signor Fico. Avrò la bocca libera, parlerò senza censura“. Il presidente dell’assemblea di Montecitorio, a quel punto, controbatte: “Va bene, lo porti. Ma adesso andiamo avanti che deve concludere”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Casaleggio su La7: “Rousseau e il M5s? Alcuni parlamentari e Crimi hanno chiesto di riconfigurare il rapporto, io sono disponibile”

next
Articolo Successivo

“Salvini lo conosco, è stato mio consigliere: è inadatto a governare”, così l’ex sindaco di Milano Albertini sul leader della Lega

next