“Credo che un tema come il Mes vada affrontato nelle sedi opportune, in Parlamento, e non con una battuta in conferenza stampa, perché questo porta uno strascico di polemiche che non è in sintonia con la volontà che abbiamo di dare punti fermi agli italiani”. Così il presidente della Regione Lazio e segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a margine di una conferenza stampa a Roma, replicando alla bocciatura arrivata in conferenza stampa dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Credo che in un momento così delicato, con il Coronavirus che angoscia milioni di italiani bisognerebbe evitare polemiche politiche. Questo clima che stiamo tentando di costruire di solidarietà tra forze di governo è un grandissimo valore aggiunto. Le polemiche sono un errore”.
E sul “rischio stigma”, evocato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte (e prima anche dal governatore di Bankitalia che aveva parlato di un pericolo legato “a cattivo uso o cattiva comunicazione”), Zingaretti ha replicato sarcastico: “Non ho elementi per valutare, ma certo c’è il virus, speriamo non ci sia pure lo stigma…”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coprifuoco, Decaro: “Comuni indicheranno aree con assembramenti, poi sarà lo Stato a chiuderle”. Conte: “Concordato un protocollo”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, de Magistris: “Conte ha scaricato responsabilità su chi lotta a mani nude. Noi sindaci siamo neri”. E attacca De Luca

next