A pochi giorni dall’esplosione del caso di monsignor Becciu, a cui Papa Francesco ha chiesto di dimettersi dopo le accuse di aver usato fondi vaticani per favorire i fratelli, la famiglia del cardinale ha deciso di revocare l’incarico di difenderlo all’avvocato Ivano Iai. In base a quanto riportato dal Corriere della Sera, il licenziamento è dovuto a una serie di fotografie che il legale ha pubblicato sul suo account Instagram privato in cui è ritratto al mare con un costume da bagno. Scatti, poi diffusi dal sito Dagospia, che avrebbero messo il porporato e la sua famiglia in imbarazzo.

“Con molto dolore – si legge in un comunicato diffuso da Iai e riportato dal quotidiano di via Solferino – comunico di aver rinunciato al mandato conferitomi dalla famiglia Becciu che mi ha onorato della sua fiducia e del suo affetto non comuni. Mi rattrista aver dovuto essere causa di ulteriore afflizione che si aggiunge ai patimenti ingiusti subiti in questi giorni da Sua Eminenza il Cardinal Becciu e dai Suoi Familiari – esempi di onestà e correttezza non comuni – e degni di avere accanto la migliore difesa in una vicenda tanto complessa”. L’annuncio arriva dopo che proprio ieri l’avvocato aveva presentato due denunce per diffamazione e calunnia per conto della famiglia del cardinale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Contestò Salvini con la maschera della Casa di Carta, consigliera comunale denunciata ad Aosta: “Violata la legge Reale del 1975”

next
Articolo Successivo

Torino, è morto il filosofo Vittorio Mathieu. Nel 1994 fu tra i fondatori di Forza Italia

next