Edward Snowden, l’ex talpa della National Security Agency (Nsa), rinuncerà a oltre cinque milioni di dollari guadagnati dalla vendita del suo libro e dai compensi per le conferenze tenute dopo aver rivelato i segreti degli Stati Uniti sette anni fa. La decisione arriva dopo che un giudice federale si era schierato con il dipartimento della Giustizia nella sua causa di risarcimento contro Snowden e ora sta valutando la somma che dovrà essere restituita. Il giudice non ha ancora approvato l’accordo raggiunto tra l’ex talpa e il governo.

L’ex contractor della Cia – che vive in Russia – ha infatti pubblicato l’anno scorso il libro ‘Permanent Record’ senza l’autorizzazione del governo Usa, violando così gli accordi di non divulgazione che aveva preso con la Cia e la Nsa. Snowden ha guadagnato 4,2 milioni di dollari dalla vendita del libro e altri 1,03 milioni di dollari dalle conferenze, con un compenso medio di 18mila dollari.

Come ha precisato lo stesso Snowden in un post su Twitter, non c’è stato nessun accordo con la Giustizia americana e un’eventuale risarcimento non potrà essere esecutivo fino a che l’ex talpa si trova “in esilio”. “Un titolo migliore” per l’articolo, dice Snowden riferendosi al pezzo pubblicato da Cnn, sarebbe: “Gli Stati Uniti potrebbero guadagnare fino a 5 milioni di dollari dall’amnistia per Snowden”.

Aggiornato il 23 settembre 2020 alle ore 16.25

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Londra, la City svuotata dal Covid. Metropolitane semideserte, niente turisti e tamponi impossibili. Ma la movida è senza mascherine

next
Articolo Successivo

Navalny dimesso dall’ospedale di Berlino dopo l’avvelenamento. Cremlino: “Se vuole può tornare in Russia”

next