A dieci anni dall’omicidio del “sindaco pescatore” Angelo Vassallo, la comunità cilentana ricorda il suo primo cittadino, ucciso con nove colpi di pistola poco distante dalla sua abitazione. In occasione della Festa della Speranza organizzata al porto di Acciaroli, nel comune di Pollica, in provincia di Salerno, cittadini, amministratori e amici hanno ricordato Vassallo attraverso diverse iniziative e hanno ripercorso questi dieci anni fatti di indagini che non hanno prodotto alcun risultato, una scena del crimine contaminata e sospetti su intrecci con la malavita organizzata per lo spaccio di droga e altri affari legati all’edilizia.

“È molto grave che sia stata contaminata la scena del crimine – racconta l’attuale sindaco di Pollica, Stefano Pisani – volutamente o meno è stata compromessa probabilmente in maniera definitiva la possibilità di scoprire chi e perché ha ucciso Angelo”. Al momento per l’omicidio del sindaco c’è solo un indagato, ci spiega Vincenzo Iurillo, giornalista de Il Fatto Quotidiano, in Cilento per la presentazione del libro La verità negata, scritto insieme a Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo e fratello del primo cittadino ucciso. “Si tratta di un ex carabiniere attualmente in carcere con l’accusa di protezione di traffici di droga di un clan in provincia di Napoli. Lui è indagato per concorso in omicidio di Vassallo ed è da qui che la Procura di Salerno ha ricominciato a cercare la verità sull’agguato. Una vicenda – conclude Iurillo – che deflagra nel 2018 e riporta indietro le indagini al 2012 quando furono coinvolti anche altri carabinieri”. Nei giorni scorsi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha inviato una lettera alla Fondazione, in cui ha espresso rammarico per l’assenza di risposte dopo tanti anni. “Io spero che Conte – ha detto Dario Vassallo – faccia quell’ultimo passo che serve per chiedere di costituire una commissione d’Inchiesta sull’omicidio di mio fratello”.

Dal 3 di settembre in libreria, edito da Paper First, il libro di Dario Vassallo e Vincenzo Iurillo La verità negata – Chi ha ucciso Angelo Vassallo, il sindaco pescatore

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, la talpa “buca” l’ultimo tratto di metro: il video dell’arrivo al cantiere Solari

next
Articolo Successivo

“Ha tentato di uccidere l’anziano che assisteva facendogli bere liquido antigelo per motori”: arrestata una badante nel Torinese

next