Una ragazza sventola una bandiera arcobaleno, simbolo della comunità Lgbt, e un militante della Lega gliela strappa dalle mani. È successo a Brindisi, in Puglia, dove Matteo Salvini ha partecipato al comizio in sostegno di Raffaele Fitto. La denuncia è arrivata da Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center: “Riteniamo questo gesto ignobile – sottolinea – cosa avrebbe detto Salvini se avessero strappato una bandiera della Lega? Chieda scusa ai ragazzi e prenda le distanze dai suoi militanti, altrimenti dimostrerà di essere connivente con queste azioni di odio, che sono alimentate dalla sua continua propaganda contro la legge sull’omotransfobia e le famiglie Lgbt”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati – 1.370 nuovi casi e dieci morti in 24 ore. Oltre 92mila tamponi

next