“Certamente in un mondo ideale sarebbe opportuno che tutti i bambini portassero la mascherina a scuola, ma è impossibile ipotizzare di mettere la mascherina per 5 ore consecutive a dei ragazzini, e ai bambini a maggior ragione. Francamente neanche io ce la faccio a tenere per 5 ore la mascherina“. Sono le parole pronunciate a “L’aria che tira estate” (La7) da Massimo Galli, primario del reparto Malattine Infettive dell’ospedale Sacco di Milano.

L’infettivologo spiega: “Le mascherine, secondo logica, devono essere utilizzate nei momenti di maggior affollamento. Secondo me, bisogna tentare l’utilizzo delle mascherine all’ingresso e all’uscita della scuola. Durante la ricreazione pure, ma vedo un po’ complicato fare la merenda con la mascherina in faccia. Ricordo comunque che gli strumenti di prevenzione non sono solo questi“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, Crisanti su La7: “Febbre va misurata a scuola e soglia abbassata da 37,5 a 37,1. Fondamentale vaccino anti-influenzale”

next
Articolo Successivo

Salvini contestato a Cava de’ Tirreni: volano sedie contro gli agenti. Cori e fischi contro l’ex ministro al comizio

next