Tutto pronto per la quinta prova stagionale della MotoGp: si corre nuovamente sul Red Bull Ring di Spielberg, in Austria, questa volta per il Gran premio di Stiria. Dopo l’ottima prova di Pol Espargaró, che con la sua Ktm ha conquistato la pole position nelle qualifiche, è prevista grande battaglia in un Mondiale senza più un vero padrone, dato che il campione in carica Marc Márquez è ancora fuori gioco e rientrerà in gara solo tra due o tre mesi.

Dove vedere la gara in tv
La giornata dedicata alle due ruote inizia con l’usuale Warm Up per le tre categorie: prima la Moto3 alle 8.40, quindi la Moto2 alle 9.10 e per finire la classe MotoGp dalle 9.40 alle 10. Le gare ufficiali, invece, partiranno alle 11 con la terza classe, per poi proseguire con la Moto2 alle 12.20. Alle 14.00, come di consueto, il via della MotoGp.

Tutti gli eventi saranno disponibili in diretta tv e streaming per tutti gli abbonati di Sky e Dazn. Le gare verranno poi trasmesse in chiaro (in differita) sul canale TV8: si partirà sempre con la Moto3 alle 13.55, quindi la Moto2 alle 15.15 per finire con la gara di MotoGp alle ore 17.

La situazione
Per la MotoGp tra i favoriti non può mancare il pilota Ducati Andrea Dovizioso, vincitore della quarta prova stagionale, sullo stesso circuito su cui si gareggerà oggi. Per confermare il trend positivo, però, il pilota italiano dovrà scalare diverse posizione, dato che partirà dall’ottava casella in griglia. Difficile capire cosa potrà fare Fabio Quartararo, il francese ancora in testa alla classifica del Mondiale: anche lui penalizzato da una qualifica deludente e nono sulla griglia di partenza. Ancora più indietro partirà Valentino Rossi. Un pronostico resta complicato: con tre vincitori diversi su quattro gare, peraltro con tre moto differenti, resta aperta ogni possibilità per la vittoria di oggi e per il titolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili