Nell’era in cui le videochiamate hanno ormai assunto un ruolo centrale in ambito lavorativo (e non solo), Sony lancia una nuova applicazione chiamata Imaging Edge Webcam. Questa consente di utilizzare le fotocamere dell’azienda giapponese come fossero webcam attraverso computer basati su Windows 10. In questo modo è possibile ottenere una qualità visiva decisamente più elevata rispetto a ciò che consentono le webcam integrate nei PC e nei notebook. Un vantaggio non da poco, che potrebbe aprire a nuovi interessanti utilizzi.

Basta dunque un PC con Windows 10 e un semplice cavetto USB, con il quale collegare la fotocamera al computer. I modelli Sony compatibili sono in totale 35: ILCE-7M2, ILCE-7M3, ILCE-7RM2, ILCE-7RM3, ILCE-7RM4, ILCE-7S, ILCE-7SM2, ILCE-7SM3, ILCE-9, ILCE-9M2, ILCE-5100, ILCE-6100, ILCE-6300, ILCE-6400, ILCE-6500, ILCE-6600, ILCA-77M2, ILCA-99M2, ILCA-68, DSC-HX95, DSC-HX99, DSC-RX0, DSC-RX0M2, DSC-RX100M4, DSC-RX100M5, DSC-RX100M5A, DSC-RX100M6, DSC-RX100M7, DSC-RX10M2, DSC-RX10M3, DSC-RX10M4, DSC-RX1RM2, DSC-WX700, DSC-WX800, ZV-1.

Una lista particolarmente lunga insomma, che tra l’altro abbraccia differenti fasce di prezzo. Ad esempio, un modello come la ILCE-5100 può essere facilmente acquistata online attorno ai 400 euro e, oltre a rappresentare un’ottima mirrorless, può consentire di crearsi in casa un efficace sistema per videochiamate di qualità. Ovviamente, non mancano modelli particolarmente costosi (come le full-frame dell’azienda giapponese), per i quali sono necessari esborsi non indifferenti ma che si riflettono poi sulla qualità finale.

In ogni caso, Imaging Edge Webcam è già disponibile al download attraverso la pagina ufficiale attivata da Sony. Basta semplicemente selezionare il proprio modello di fotocamere e proseguire nelle schermate approntate dall’azienda giapponese. Non ci sono particolari requisiti tecnici, l’unica condizione imprescindibile è quella di possedere un PC o un notebook basato su Windows 10 a 64bit. Verificate dunque questo aspetto prima di procedere al download o magari all’acquisto di una fotocamera dell’azienda giapponese al fine di sfruttare questa nuova funzionalità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

BlackBerry, l’araba fenice: nel 2021 il marchio tornerà con un nuovo smartphone 5G

next