“Sei un negro di m…, te ne devi andare”. Così un turista romano di 40 anni ha insultato un 18enne d’origine africana sul litorale della Giannella, all’Argentario, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tirreno. E quando è stato fermato dai carabinieri, l’uomo ha confermato quanto accaduto ed è stato denunciato per lesioni personali con l’aggravante dell’odio e della discriminazione razziale.

Secondo la ricostruzione, il giovane – ospite di una comunità della provincia di Terni – mentre era sulla spiaggia sarebbe stato raggiunto dal 40enne, visibilmente ubriaco, che l’avrebbe afferrato per il collo strattonandolo e urlandogli che non doveva esserci lì, per poi scappare. Sono stati gli operatori della comunità che erano con i ragazzi a chiedere l’intervento dei carabinieri.

I militari, quindi, grazie ai primi accertamenti sono risaliti all’identità dell’aggressore – che ha sul corpo alcuni tatuaggi inneggianti al Ventennio fascista e con precedenti per rissa e resistenza a pubblico ufficiale – e lo hanno rintracciato un campeggio vicino alla spiaggia. L’uomo, una volta fermato, avrebbe anche confermato ai militari l’accaduto aggiungendo che “quel ragazzo di colore non avrebbe dovuto essere lì perché africano”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Controlli Covid negli aeroporti, primi casi trovati a Fiumicino. La Lombardia è in ritardo, Galli: “Il confronto è impietoso”

next
Articolo Successivo

Aggredisce soccorritore del 118 per entrare in discoteca: “Spostatevi, mi rovinate la vacanza”

next