Una violenta esplosione, visibile a chilometri di distanza, ha scosso la periferia di Volvograd, in Russia. Un deposito di carburante è andato a fuoco ed è deflagrato, provocando 13 feriti. Ancora da chiarire le cause dell’incidente. L’esplosione ha ricordato, seppur in scala minore, quanto successo la scorsa settimana a Beirut, in Libano, dove sono morte più di 200 persone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bielorussia, seconda notte di violenze: un morto, altri 2mila arresti. La rivale di Lukashenko scappa in Lituania: “L’ho fatto per i miei figli”

next
Articolo Successivo

Centinaia di morti e migliaia di ricoveri nel mondo per fake news sul Covid: dall’aglio per prevenirlo al metanolo per curarlo. Lo studio

next