Uno schiaffo in pieno volto. Ed Emanuele, 39enne romano, viene scaraventato a terra. Non è la cronaca di una lite condominiale, ma la storia di una perquisizione un po’ troppo irruenta. Chi alza le mani infatti è un agente di polizia che insieme ad altri colleghi stava perquisendo la casa di Emanuele, trovato in possesso di alcune bustine di stupefacente. Il fatto è stato immortalato dalle telecamere installate in casa di Emanuele e le immagini ora sono al vaglio della procura di Roma. La storia è raccontata sul Fatto Quotidiano di oggi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

“Questo lo uccido, quanto è vero Dio”, l’agente non si controlla. La perquisizione della polizia immortalata dalle telecamere

next