Con la proroga dello stato di emergenza, “non vi è nessuna intenzione di drammatizzare né di alimentare paure ingiustificate nella popolazione”, né un “ingiustificato stato di allarme“. Così il premier Giuseppe Conte in Aula al Senato, riferendo sulle ulteriori misure per far fronte all’emergenza e sulla richiesta di prolungare fino ad ottobre lo stato di emergenza. “Il dibattito pubblico è vivace“, sottolinea, ma “con la proroga continueremo a mantenere in efficienza quel sistema di misure che rendono il nostro paese ben più sicuro”. Già a inizio intervento il premier ha evidenziato che la decisione serve “per dare continuità” agli organismi che “stanno operando per il graduale ritorno alla normalità” e che “continuano a svolgere attività di assistenza”, nonostante la pandemia “seppure fortemente ridimensionata, non si è ancora esaurita”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corte dei Conti avvia accertamenti su rimborsi spesa a consiglieri regionali toscani e friulani: soldi per vitto e trasferta anche se in telelavoro

next
Articolo Successivo

Salvini senza mascherina in Senato, Pirro (M5s): “Becera propaganda”. Casellati: “Avviata istruttoria interna”

next