È stata l’esplosione della batteria di una bicicletta elettrica a causare l’incendio divampato nella notte in un appartamento abitato da studenti a via Monte Suello, nel quartiere Porta Trento di Padova. Il rogo, come raccontano i quotidiano locali, è partito dal piano rialzato di una palazzina di undici appartamenti su 4 piani. Alcuni condomini, bloccati dal fumo, sono stati fatti evacuare dai balconi grazie all’intervento dei vigili del fuoco, avvenuto all’1 e 10 di notte. In tutto sono state portate in salvo 11 famiglie per un totale di 17 persone, e nessuno è rimasto ferito.

L’appartamento è stato completamente distrutto, e si segnalano distacchi di malte e laterizio, ma la struttura non è stata compromessa. Le operazioni di soccorso delle squadre dei pompieri sono terminate all’alba con l’aerazione e messa in sicurezza del condominio, di cui rimane inibito l’uso fino al ripristino della salubrità delle parti comuni. Giunti con un’autopompa, due autobotti, un mezzo di supporto e nove operatori, dopo aver provveduto al salvataggio delle persone rimaste in casa con le scale dall’esterno, i vigili del fuoco hanno iniziato le operazioni di spegnimento delle fiamme dell’appartamento, evitando il coinvolgimento di tutto l’immobile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, denuncia dell’Oim: “Guarda costiera libica ha sparato durante un rimpatrio: 3 morti e 4 feriti”. Unhcr: “Serve indagine urgente”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, i dati – 212 nuovi casi, tamponi quasi raddoppiati rispetto a ieri. 11 i decessi

next