Nel giorno in cui al Liverpool viene consegnato il trofeo di vincitori della Premier League, senza la presenza del pubblico, i Reds rifilano la “manita” al Chelsea: contro la squadra di Lampard finisce 5-3. Questo risultato, frutto dei gol di Keita, Alexander Arnold, Oxlade Chamberlain, Wijnaldum e Firmino da una parte e di Giroud, Pulisic e Abraham dall’altra, fa sì che il Liverpool chiuda per il terzo anno consecutivo il campionato senza sconfitte in casa. Fuori dallo stadio e per le strade della città i tifosi hanno festeggiato con bandiere e fumogeni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reggiana in Serie B: il Bari di De Laurentiis ko nella finale playoff. E il problema delle multiproprietà è rimandato almeno di un anno

next
Articolo Successivo

Lippi incontra Gravina a pranzo. Prossimo direttore tecnico Figc? “Disponibilità (gradita), ma al momento nessuna proposta”

next