“Bisogna aiutare imprese e imprenditori creativi a muoversi su nuovi business che sono nati”. Per queste dichiarazioni, parte di una riflessione più ampia espressa durante una puntata di Tg2 post, la viceministra M5s Laura Castelli è stata accusata dal centrodestra di aver “invitato i ristoratori a cambiare mestiere”. Una sintesi errata delle parole pronunciate dall’esponente del governo che è stata rilanciata in rete nelle ultime ore e, innanzitutto, sulle pagine del quotidiano il Tempo col titolo “attacco ai ristoratori”. Per Forza Italia, Fdi e Lega la viceministra deve “dimettersi”, mentre il M5s parla di “fake news clamorosa“.

Le parole della grillina sono state estrapolate da un suo intervento a Tg2 post: “Bisogna aiutare imprese e imprenditori creativi a muoversi su nuovi business che sono nati”, ha detto. “Se uno decide di non andare più al ristorante, bisogna aiutare l’imprenditore a fare, magari, un’altra attività, a non perdere l’occupazione e va sostenuto anche nella sua creatività, perché magari ha visto che c’è un nuovo business. Io credo che negare il fatto che questa crisi abbia cambiato la domanda e l’offerta di questo Paese sia un errore in termini macroeconomici”. In difesa della viceministra è intervenuto il Movimento 5 stelle, parlando di fake news “clamorosa”: “Anche oggi i giornali si divertono a screditare il lavoro del governo. ‘Il Tempo’ apre il suo giornale con una clamorosa fake news. Il governo sta lavorando h24 per aiutare ristoratori, albergatori, imprenditori per ripartire dopo una crisi senza precedenti. Per questo governo parlano i fatti”. Poi su Facebook, la viceministra ha aggiunto: “La citazione del ristorante è un esempio e non un attacco alla categoria, come strumentalmente qualcuno ha voluto far intendere. Dispiace constatare che, pur di attaccare il governo, alcuni giornali non facciano altro che inventare e fomentare notizie inesistenti, assumendosi anche la responsabilità di generare conflitti sociali”.

Contro Castelli si sono mossi tutti i principali esponenti del centrodestra. “L’ultima trovata del governo arriva dalla grillina Castelli: i ristoratori senza clienti cambino lavoro. E questa gente dovrebbe aiutare l’Italia a ripartire?”, ha dichiarato la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Mentre il leader della Lega Matteo Salvini: “‘Ristoratori senza clienti? Muovetevi su nuovi business, siate imprenditori creativi’. Massacrati dalla crisi, senza soldi, senza rinvio delle scadenze fiscali e pure sbeffeggiati dalla viceministro grillina all’economia! Non ho più parole. Prima se ne vanno, meglio sarà per il Paese”. Critico con Castelli anche il deputato di Italia Viva Mattia Mor, unica voce vicina alla maggioranza, che chiede le scuse della viceministra: “Una mancanza di sensibilità inaccettabile per uno dei settori cardine dell’economia e della cultura italiana. Auspichiamo si scusi perché i ristoratori italiani meritano solo il nostro rispetto”. E alle associazioni di categoria la precisazione della viceministra non è bastata: “Parole irresponsabili e dannose” ha commentato Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare. “Un’ironia davvero incomprensibile”, per Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia.

Articolo Precedente

Zingaretti: ‘Conte in Ue ci rappresenta al meglio. Alleanza di governo attaccata da chi teme l’unità. Ponte sullo stretto? Decidono i siciliani’

next
Articolo Successivo

Recovery Fund, Conte: “Con Rutte lo scontro è durissimo. Stiamo cercando di convincere i Paesi frugali”

next