“Il Sure e il Mes sono disponibili subito, questo deve essere chiaro ai cittadini, mentre gli altri fondi, come il new generation fund, arriveranno a fine 2022, o addirittura nel 2023″. Lo ha detto Emma Bonino, nel corso di una conferenza stampa presso la sala Nassirya di Palazzo Madama, illustrando le risoluzioni a favore del Mes che Più Europa presenta al Senato e alla Camera. “Il governo ha la responsabilità di guidare le politiche del paese, bisogna uscire dalla paralisi, ma il paese reale” va verso “una crisi sociale a settembre-ottobre, di cui non sembra siano tutti consapevoli”. A sostegno della risoluzione di + Europa, anche Matteo Richetti e il senatore ex M5s Gregorio De Falco, oggi nel gruppo misto.”I titoli di Stato costano, con il Mes c’è una differenza di 5 miliardi in dieci anni, è illogico spendere di più – ha detto De Falco nel corso della conferenza stampa – il Mes è senza condizioni e senza interessi. Credo – ha spiegato ancora – che alla fine Conte sta cercando il consenso del M5S per arrivare a chiedere il Mes, ma è necessario che il premier sia vincolato da un atto di indirizzo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enrico Letta: “Io sindaco di Roma? Non sono romano e faccio altre cose”. Su Recovery Fund: “Italia ha disperato bisogno che si chiuda subito”

next