Storia di un paese allo sbando digitale. Dopo vent’anni di promesse restiamo quartultimi in Europa e la fibra è ferma al palo per i litigi tra operatori, i ritardi dei Comuni e una burocrazia opprimente. Intanto i dati sanitari degli ospedali vengono rubati e il telelavoro rischia di diventare una nuova schiavitù.

Sabato 11 luglio in edicola con il Fatto Quotidiano
Dal 12 luglio solo FQ MillenniuM a € 3,90

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rossano Cochis, morto l’ex braccio destro di Renato Vallanzasca: “Nanu” colpito da un infarto a Vieste mentre faceva un bagno

next
Articolo Successivo

Covid, nei mesi del picco il 118 lombardo tolse automediche e rianimatori dalla Bergamasca: “Scelta fatta con ospedali”. Interrogazione Pd

next