Al via la seconda stagione di EcoFuturo Tv, la trasmissione che ci parla di ecologia come un’opportunità per tutti, fra innovazione tecnologica e scelte consapevoli. In questo quarto episodio si parla della raccolta differenziata, dei sistemi di compostaggio sulla produzione alternativa di idrogeno. Licia Colò cura una riflessione esattamente su questo argomento, così come il professor Valerio Rossi Albertini, Jacopo Fo, Fabio Roggiolani e Sergio Ferraris. La conduzione da studio è a cura di Michele Dotti, con l’appoggio in conduzione esterna di Elena Pagliai. Le otto puntate – in onda a cadenza settimanale nel circuito delle emittenti tv italiane ed estere di Fox Production & Music, e su il Fatto.it – vanno in onda in parallelo con la pubblicazione della rivista L’Ecofuturo Magazine. Mentre la settima edizione di Ecofuturo Festival quest’anno si terrà a Padova nella Fenice Green Energy Park, dal 14 al 18 luglio 2020.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La balenottera Codamozza arrivata nel Santuario dei cetacei. I ricercatori: “Ha bisogno di tranquillità, niente barche a osservarla”

next
Articolo Successivo

Smartworking, le parole di Ichino e Sala sono sbagliate e fanno male all’ambiente

next