Per qualche ora Trapani è stata la prima provincia italiana in cui la pandemia si è potuta dirsi conclusa, secondo i parametri dell’Organizzazione mondiale della sanità. Per 28 giorni, infatti, non si sono registrati nuovi contagi e l’Oms richiede due cicli di incubazione senza l’accertamento di positività per dichiarare cessata l’emergenza. A segnalarlo era il sito del Sole 24 Ore nella mappa di InfoData, la sezione di data journalism del quotidiano economico, che ha elaborato i dati della Protezione Civile. Ma non c’è stato neanche il tempo di dichiarare lo scampato pericolo che sono stati accertati 4 nuovi casi a Mazara del Vallo, Calatafimi, Castelvetrano e Marsala.

Dopo il Trapanese ci sono altre province .che si avvicinano al traguardo simbolico del Covid-free temporaneo. A Crotone, per dire, non si registrano contagi da 27 giorni, mentre a Enna da 20. Sulla buona strada anche il Sud Sardegna con 20 giorni senza contagi accertati. In ‘zona gialla’ anche L’Aquila, dove l’ultimo caso di positività risale a 12 giorni fa. In tutta la Calabria da 4 giorni non si registra nemmeno un contagio, mentre in Sardegna ne sono trascorsi 3 dall’ultimo tampone positivo. Martedì sono state 53 le province italiane senza tamponi positivi. Basta anche un solo positivo perché il conto alla rovescia ricominci da capo, proprio come accaduto a Trapani.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, operatori del turismo protestano sotto al palazzo Regione Piemonte: “Estate? Senza prospettive. Abbiamo bisogno di aiuto”

next
Articolo Successivo

Parma, bambino di 4 anni morto per insufficienza respiratoria: aperta inchiesta. I genitori chiedono autopsia

next