Apple ha appena annunciato la nuova generazione di notebook Apple MacBook Pro 13. Non siamo di fronte a una rivoluzione rispetto a quanto visto con i modelli degli scorsi anni, ma le novità sotto la scocca sono tante e degne di nota. Le prime novità riguardano la tastiera. Quest’ultima infatti eredita dal modello utilizzato per il MacBook Pro 16, l’escursione limitata ad appena 1 mm (caratteristica che sicuramente non piacerà a tutti), un nuovo meccanismo di attuazione dei tasti a forbice e il tasto Esc separato dalla TouchBar, che integra invece il pulsante di accensione e il lettore biometrico per la rilevazione delle impronte digitali.

Rinnovata poi ovviamente anche la piattaforma hardware, che ora vede l’adozione di processori Intel Core di decima generazione – anche se è bene tenere presente che l’allestimento base fa uso di processori di ottava generazione – che, secondo Apple, dovrebbero garantire prestazioni superiori di 2,8 volte rispetto ai modelli dual-core. La gestione della componente grafica è affidata alla nuova GPU integrata nel processore Intel Iris Plus, che dovrebbe garantire una migliore gestione dell’editing video 4K e supportare il collegamento di un Pro Display XDR 6K.

Rivisto anche il parco porte e connessioni, che ora integra quattro porte (due per la versione base) USB-C Thunderbolt 3, oltre al solito jack audio da 3.5 mm. Presenti il Bluetooth 5.0 e il Wi-Fi 802.11ac dual-band, mentre la RAM e lo storage SSD possono toccare, rispettivamente, i 32 Gigabyte e i 4 Terabyte.

Lo schermo da 13,3 pollici utilizza un pannello Retina di tipo IPS con risoluzione di 2560 x 1600 pixel, con luminosità di picco pari a 500 nit e tecnologia True Tone, che adatta automaticamente il bilanciamento del bianco alle condizioni ambientali, così da offrire sempre la visualizzazione cromatica più corretta e diminuendo l’affaticamento degli occhi. Apple infine parla di un’autonomia che dovrebbe raggiungere le 10 ore in navigazione web continua sotto rete Wi-Fi.

Il nuovo MacBook Pro 13 è già prenotabile sull’Apple Store, con consegna prevista tra il 13 e il 15 maggio. Si parte da 1529 euro per il modello base con processori di Intel Core di ottava generazione, 8 Gigabyte di RAM e 256 Gigabyte di SSD, mentre per quello con processori di decima generazione, 16 Gigabyte di RAM e 512 Gigabyte di SSD, si sale a 2229 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ebook, Amazon ha fatto sapere cosa hanno letto gli italiani in quarantena

next
Articolo Successivo

Huawei MatePad Pro disponibile in Italia: tablet di fascia alta con pennino e tastiera in omaggio fino al 31 maggio

next