Blogmeter, istituto di ricerca social certificato ASSIRM (Associazione Italiana Ricerche di Mercato), ha presentato la quarta edizione della sua ricerca “Italiani e Social Media”, un’indagine che, attraverso interviste a un campione di 1703 residenti in Italia con età compresa tra 12 e 74 anni, rappresentativo (per sesso, età e area geografica) degli iscritti ad almeno un canale social, tenta di proporre una fotografia il più vicina possibile alla realtà social del nostro Paese.

Ciò che emerge è che ormai i social network influenzano la vita di moltissimi utenti. L’indagine citata ha infatti rivelato che il 38% degli italiani si ispira a ciò che ha visto sui social, mentre il 29% si affida ai prodotti presentati dagli influencer. Le principali attività degli utenti italiani sono le seguenti:

  • Guardare e condividere contenuti altrui (il 48% degli utenti over 17 anni; il 33% tra 12 e 17 anni);
  • Pubblicare contenuti inediti (il 12% degli utenti over 17; il 15% tra 12 e 17 anni).

Per quanto riguarda i social più gettonati, in Italia al primo posto si conferma Facebook col 90% degli utenti, grazie alle continue novità come Messenger Rooms, seguito da YouTube all’89%. Al terzo posto troviamo in continua crescita Instagram, che ha già il 73% ed è amato particolarmente dai giovani. L’app di instant messaging più utilizzata invece è WhatsApp, che ha recentemente superato i 2 miliardi di utenti nel mondo e in Italia è usata dal 97% degli intervistati. A questa seguono poi Messenger (80%), Microsoft Skype (58%), che continua a calare, e quarto, invece, Telegram (46%), in forte crescita.

TikTok, il social cinese particolarmente amato da adolescenti e giovanissimi, ha invece una quota del 16%, con una crescita del 3% rispetto all’anno precedente, mentre in fondo alla classifica c’è da registrare una new entry: Twitch, la piattaforma social di Amazon dedicata al live streaming, soprattutto di videogiochi, che si attesta al 12%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Oppo A92, ufficiale il nuovo smartphone di fascia media con 8 GB di RAM e batteria da 5000 mAh

next
Articolo Successivo

Nessun complotto spaziale: almeno una cosa buona il Coronavirus l’ha fatta

next