Mentre la comunità scientifica lavora per trovare un vaccino al Covid-19, che ha già colpito quasi 3 milioni di persone in tutto il mondo, l’uomo più ricco del mondo, Bill Gates, promette di finanziarlo. Il co-fondatore di Microsoft, che insieme alla monde Melinda ha una fondazione filantropica, in un’intervista a Times ha parlato dei test in corsi nei laboratori all’Università di Oxford: “Se le ricerche risulteranno efficaci le finanzierò”.

Nel corso dell’intervista ha parlato della pandemia da coronavirus come del suo “peggiore incubo” e paragona la situazione a una nuova “in una guerra mondiale” con la differenza che stavolta “siamo tutti dalla stessa parte”. La fondazione di Bill e Melinda Gates da anni impegna risorse nella lotta per “eradicare malattie” come polio, malaria e Hiv. Adesso è la volta del Covid-19: oltre alle cospicue donazioni in denaro, il magnate segue da vicino lo sviluppo di tutti i programmi più innovativi. Qualche settimana fa, ha annunciato di essere pronto a donare 125 milioni di dollari per finanziare contemporaneamente sette diverse strutture impegnate a lavorare a un vaccino contro. In particolare, adesso è in contatto con il team guidato da Sarah Gilbert, capo del programma in corso presso lo Jenner Institute dell’Università di Oxford. “È magnifica”, ha sottolineato e il loro lavoro “è uno dei maggiori in corso”. Se la sperimentazione darà esito positivo, aggiunge, sono già pronti accordi con le case farmaceutiche per produrlo. In tal caso, conclude, “contribuiremo a garantire che venga realizzata una produzione di massa“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili