E’ terminato in tarda mattinata il trasferimento su nave Rubattino, della società Tirrenia (ora Compagnia Italiana di Navigazione), delle 34 persone che si trovavano a bordo della nave ong Aita Mari. Sulla Rubattino trascorreranno il periodo di quarantena insieme ai 146 provenienti dalla Alan Kurdi al largo del porto di Palermo. Le operazioni si sono svolte a largo del sotto il coordinamento tecnico della Guardia Costiera, presente per garantire la sicurezza di tutte le operazioni di trasferimento. In zona anche una motovedetta della Guardia di finanza. “Sono tutti in salvo. Grazie a tutti per il supporto”, ha scritto in un tweet la ong spagnola Salvamento maritimo humanitario

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il Niguarda di Milano chiude una delle 5 terapie intensive per malati Covid. In un video il sollievo di medici e infermieri

next
Articolo Successivo

Coronavirus, a Rimini controlli anche con droni e quad: il video del blitz nella spiaggia deserta

next