Una spiegazione che in molti, in rete e sui social, hanno definito “perfetta”. La cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa ha speso qualche minuto per spiegare l’andamento dei contagi da coronavirus in Germania, sottolineando che “l’intera evoluzione del modello (e cioè del calcolo tedesco) è basata sulla capacità di monitorare e tracciare ogni soggetto infetto”. Fin dall’inizio dell’epidemia, infatti, Berlino è riuscito a realizzare un elevato numero di tamponi, rintracciando anche gli asintomatici e limitando il contagio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili