Finisce dopo 76 giorni l’isolamento di Wuhan, città della provincia cinese dell’Hubei che è stata focolaio dell’epidemia di coronavirus. Il suo isolamento era cominciato il 23 gennaio. Oggi almeno 65mila persone lasceranno la città, nel primo giorno della rimozione del lockdown. Escludendo il trasporto su strada, in 55mila prenderanno il treno, mentre più di 10mila l’aereo con la riapertura del Wuhan Tianhe, lo scalo cittadino dove ci sono già oltre 200 voli in entrata e in uscita. Esclusi, per ora, i collegamenti internazionali e per Pechino. Chi andrà nella capitale, secondo i media locali, dovrà sottoporsi al test anti-coronavirus a Wuhan e all’arrivo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus – La Spagna dal 26 aprile allenta le restrizioni, in Francia quarantena ‘prorogata’ oltre il 15 aprile. Ue: “Chiudere frontiere esterne fino al 15 maggio”. New York, record di vittime in 24 ore

next