Non avevano la mascherina protettiva – che resta, peraltro, un oggetto rarissimo a Napoli e provincia – e non rispettavano la distanza di un metro prevista dalle norme contro la diffusione dell’epidemia di Covid-19. Questo ha provocato la reazione di alcuni clienti, degenerata una rissa in un supermercato nel Napoletano, poi sedata dall’intervento dei carabinieri. È accaduto ieri in via Nazionale delle Puglie, ad Arpino, frazione di Casoria, grosso centro alle porte di Napoli.

Un giovane di 21 anni di Casalnuovo (Napoli) e un 28 enne di Casoria sono stati aggrediti da alcuni clienti in fila alle casse, che protestavano per il loro comportamento. I due, già denunciati in passato, hanno reagito scatenando una rissa che ha coinvolto altri due presenti. Le immagini girate con uno smartphone sono state fatte circolare sui social e hanno permesso ai militari di identificarli e denunciarli.
Il 21 enne era in possesso di un coltellino, ed è stato denunciato anche per possesso di arma da taglio, il 28 enne per possesso di alcune chiavi modificate e di arnesi da scasso, oltre che per vilipendio, poiché ha rivolto insulti ai carabinieri. Restano da identificare gli altri due partecipanti alla rissa.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Sala: “Ho visto troppe persone in giro, non vanifichiamo gli sforzi fatti finora”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, paziente guarisce dal Covid-19 nel Barese: medici e infermieri lo salutano esultando

next