Ciò che i medici avevano ipotizzato dopo averlo soccorso per la grave crisi respiratoria che lo ha ucciso è stato confermato dalle analisi: Luca Di Nicola, il ragazzo di 19 anni di Nereto morto nei giorni scorsi a Londra poco dopo essere stato trasportato in ospedale, è deceduto a causa di complicazioni legate al contagio da coronavirus. Con questa conferma, Di Nicola diventa così l’italiano più giovane a morire dopo aver contratto il Covid-19. E Di Maio chiede di fare luce sull’accaduto.

A dare la notizia della morte era stato per primo il sindaco del paese di origine, in provincia di Teramo, Maria Angela Lelii: “Da quanto ho appreso, il ragazzo era a casa da alcuni giorni, curato dal suo medico per una semplice influenza – aveva raccontato -, fin quando martedì la situazione è precipitata. Pare sia svenuto, la madre ha chiamato l’ambulanza, all’arrivo dei paramedici è stato intubato perché aveva i polmoni collassati. È stato portato in rianimazione, ma purtroppo è morto”.

Il giovane si era trasferito nella capitale inglese già da qualche anno per raggiungere la madre e lavorava come aiuto cuoco in un ristorante.

Adesso il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, chiede all’ambasciata d’Italia a Londra di essere costantemente aggiornato sulla salute della madre del ragazzo, al momento in auto-isolamento, e di accertare con chiarezza le cause che hanno portato al decesso del giovane.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, a Las Vegas chiude il rifugio per senzatetto: in decine sistemati come auto in un parcheggio

next