“Sicuramente non sta crescendo la linea di contagi ma penso stia per iniziare la discesa”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante il consueto punto stampa. “Sottolineo che anche oggi c’è stato un processamento di maggiori tamponi rispetto ai giorni precedenti – ha esordito il governatore – e oggi si assiste a una riduzione del numero dei contagi. La cosa ci fa piacere ma è la dimostrazione che evidentemente bisogna fare la media di almeno 5 giorni per avere una visione, la visione ci conferma che quello di ieri è stato determinato da situazione assolutamente particolare”. Il presidente ha poi ricordato che non bisogna “abbassare la guardia” e che solo grazie alle misure sarà possibile uscire dall’emergenza come accaduto a Wuhan.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Del Bono (sindaco di Brescia): “Pretendiamo medici e infermieri, più tamponi ai parenti dei positivi e all’interno di Rsa”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, a Messina c’è “Quaranteno De Luca”: il sindaco sempre in diretta che ha mandato a quel Paese pure il Viminale

next