Angelo Borrelli ha la febbre da mercoledì mattina, ma la Protezione Civile – che in un primo momento aveva deciso di rinunciare all’aggiornamento quotidiano delle 18 – ha confermato l’appuntamento con la quotidiana conferenza stampa sull’emergenza coronavirus che sarà tenuta dal direttore operativo Luigi D’Angelo e il direttore generale Agostino Miozzo.

Attesa per il secondo tampone – Secondo quanto apprende l’Ansa, al commissario è stato fatto un nuovo tampone dopo quello negativo di qualche giorno fa e si attende l’esito dell’esame. Dopo la positività comunicata martedì mattina, invece, il suo predecessore Guido Bertolaso è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele.

Subito via dal Dipartimento – Borrelli ha lasciato a scopo precauzionale la sede del Dipartimento, durante il comitato operativo, quando si sono manifestati i sintomi di quella che viene definita una “lieve indisposizione”. La Protezione Civile ha assicurato che continuerà a garantire la massima operatività.

Il primo test negativo – Il capo della Protezione Civile, negli scorsi giorni, era stato sottoposto al tampone – ed è risultato negativodopo che 12 dipendenti del Dipartimento sono risultati positivi al Covid-19. Adesso è in attesa del secondo test, effettuato dopo i sintomi influenzali. In un’intervista a Repubblica, pubblicata martedì, Borrelli aveva spiegato che è “credibile” quantificare in circa mezzo milione di infetti ‘fantasma’: “Il rapporto di un malato certificato ogni dieci non censiti è credibile”, aveva dichiarato.

Bertolaso al San Raffaele – Bertolaso, che aveva annunciato di essere positivo, è invece ricoverato all’ospedale San Raffaele. L’ex capo della Protezione Civile, chiamato dal presidente della Lombardia Attilio Fontana come consulente l’ospedale in Fiera a Milano, è stato portato nella struttura martedì sera. Bertolaso, 70 anni, era stato posto in isolamento domiciliare ma la febbre non sarebbe scesa e, in virtù della sua età, scrive Repubblica, sarebbe stato disposto il trasporto al San Raffaele. L’ex capo della Protezione civile non è intubato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, controllo della temperatura corporea nei supermercati di Milano. Le immagini

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il video dell’operatore del 118 al Gemelli di Roma: “L’ospedale è pieno, pazienti bloccati in isolamento sulle ambulanze”

next