Retromarcia del primo ministro inglese, Boris Johnson, sulla strategia per affrontare la diffusione del coronavirus: “State in casa, è l’unica soluzione”, ha detto in un messaggio ai propri cittadini, ordinando il lockdown del Paese. Johnson, inizialmente, si era detto contrario alle misure restrittive.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, ventilatori meccanici a casa e terapie intensive private: così in Russia i super ricchi si preparano ad affrontare l’emergenza

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Spagna: oltre 2600 morti. Mille in Francia. Boom di contagi in Uk, Usa e Germania. Ma in Svezia bar e negozi ancora aperti. Un terzo della popolazione mondiale chiusa in casa

next