L’ordinanza che la Regione Lombardia ha annunciato ieri sera contro l’emergenza coronavirus “credo sia la più restrittiva che si possa emanare nell’ambito di quelle che sono le competenze regionali. Più di così non potevamo fare e lo abbiamo fatto, convinti che l’unica strada” per vincere l’epidemia sia “far capire alla gente che deve rimanere a casa”. lo Ha detto il governatore Attilio Fontana, in un punto stampa trasmesso via web. Il presidente ha ricordato che il provvedimento è stato deciso “dopo avere avuto un lungo colloquio sia con i sindaci, ma soprattutto con i diversi stakeholders del Patto della competitività. Da parte di tutti c’è stata una richiesta unanime di assumere provvedimenti più restrittivi. Ragione per la quale, senza attendere oltre, abbiamo deciso di approvare l’ordinanza che va nella direzione di evitare ogni tipo di possibile contatto sociale e fisico fra gli individui”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Sala: “Hotel Michelangelo vicino alla stazione sarà a disposizione di chi dovrà fare quarantena”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Franceschini alle opposizioni: “Non possiamo permetterci polemiche, collaboriamo. C’è totale abnegazione, Conte va ringraziato”

next