Il coronavirus è arrivato anche nella base aerea di Sigonella, in Sicilia. Due contagi accertati tra i militari italiani in servizio nella grande base Nato dell’isola e altrettanti tra i civili italiani della stessa base. Non è noto invece se anche tra il personale statunitense – Sigonella è la maggiore base americana del Mediterraneo – vi siano casi accertati di COVID-19.

Lo denuncia il Siam, Sindacato Aeronautica militare, spiegando che ci sono “casi accertati di coronavirus nel reparto dell’Aeronautica Militare di Sigonella. Sono stati trovati positivi al tampone del COVID-19 due militari dell’11° Reparto Manutenzione Velivoli”. Il primo, un maresciallo, “si trova attualmente ricoverato in ospedale”, mentre il secondo “è un portatore asintomatico”. Anche due civili sono stati toccati dal contagio, anch’essi impiegati presso lo stesso reparto: uno da poco in pensione, il secondo ha il padre accertato positivo.

Nella base lavorano quasi 2mila persone tra civili e militari di varie nazionalità. Vi hanno sede il 41° Stormo dell’Aeronautica italiana, il Comando Aeroporto, il 61° Gruppo volo di aerei a pilotaggio remoto e l’Alliance Ground Surveillance della NATO (AGS), oltre a numerose unità statunitensi tra cui anche grande la stazione di telecomunicazioni le cui antenne si trovano poco distante a Niscemi. Tra queste anche le tre gigantesche parabole del sistema satellitare MUOS che tante polemiche e contestazioni aveva suscitato negli anni scorsi.

Secondo il Siam, nonostante l’emergenza in atto, “non ci sono state riduzioni dell’orario di servizio o la sua rimodulazione per evitare maggiori presenze, specialmente nelle aree comuni”. Una situazione considerata grave e potenzialmente pericolosa poiché i due militari positivi sono stati costantemente in contatto con gli uffici e le sale di lavoro ed hanno “frequentato l’affollata mensa di Sigonella che verrà irragionevolmente riaperta dopo soli due giorni di chiusura”.

I contagi tra i militari sono ormai piuttosto numerosi. Anche il capo di Stato maggiore dell’Esercito, generale Farina, è stato contagiato due settimane fa costringendo alla quarantena molti generali dello stesso Stato maggiore.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati della Protezione civile: 35.713 contagiati. Guarite più di 4mila persone. I morti sono quasi tremila: 475 in un giorno

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Più decessi in Italia? Nel nostro Paese età media elevata. Virus non è diverso da quello cinese”

next