“Noi non possiamo proteggerci e siamo costretti a lavorare senza mascherine, guanti e occhialini. Il contagio potremmo essere anche noi”. È il messaggio che tanti vigili del fuoco in tutta Italia stanno lanciando ai vertici del corpo e del governo in questi giorni di emergenza nazionale per il coronavirus. “Siamo in prima linea tutti i giorni – racconta Marcello Sergio, sindacalista Usb Vigili del Fuoco – facciamo il soccorso ordinario tiriamo fuori la gente dagli ascensori e dalle case. Lo stiamo facendo senza essere protetti. Se ci contagiamo noi rischiamo di contagiare anche la cittadinanza”. Intanto gli orari di lavoro si allungano “fino a 24 ore” racconta Costantino Saporito, sindacalista Usb mentre le “scorte di protezioni non sono mai arrivate. Le uniche a disposizione sono quelle da usare in casi conclamati di positività al virus”. La richiesta, oltre al ricevere i dispositivi, è anche quella di “essere equiparati agli operatori sanitari che lavorano in ambienti ad alto rischio di contagi perché il nostro lavoro ci impone di stare a contatto molto ravvicinato con le persone”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, morto a Mestre Francesco Saverio Pavone. Da pm aveva smantellato la Mala del Brenta

next
Articolo Successivo

Coronavirus, gli edicolanti che resistono da Lodi a Brindisi: “Portiamo il giornale a chi ha paura di uscire”

next