“Dai dati tecnologici ricavati con le compagnie di rete mobile, fatto 100 il 20 febbraio, prima che scoppiasse l’emergenza, l’andamento del movimento della popolazione è poco sopra il 40%. È un dato non sufficientemente basso, bisogna stare a casa il più possibile”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, nella diretta Facebook per fare il punto sulla emergenza coronavirus. Sala ha mostrato un grafico realizzato con i dati forniti dalle compagnie telefoniche: “Sono movimenti di persone che hanno cambiato cella e quindi spostamenti di 500 metri, di un chilometro o di più”. L’assessore al Welfare, Giulio Gallera, dopo aver comunicato i dati relativi ai contagi in regione, ha rinnovato l’invito: “Vinceremo contro il virus solo rispettando le regole”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Bergamo epicentro dell’emergenza. Ospedale da campo in città. Gori: “Posti finiti. Ho dovuto chiedere aiuto ad altre regioni”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Borrelli (Protezione civile): “Dati seguono trend, dalla settimana prossima effetti delle misure. Presto mascherine per tutti”

next