Lo sport si è fermato forse in ritardo? Mi sembra un eufemismo. Il calcio non ha voluto prendersi le sue responsabilità“. Sono le parole pronunciate a “L’aria che tira”, su La7, dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

E aggiunge: “L’unica federazione che non ha preso in autonomia la decisione di fermare le partite è la Lega Calcio. E non ha preso questa decisione in autonomia solo per una questione economica: oggi con il DPCM la Lega e Sky non litigano più per questioni economiche. Le altre federazioni avevano già deciso in autonomia di fermarsi perché non avevano questi interessi”.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, assessore Gallera al TgLa7: “Lombardia messa a dura prova. Ho visto primari di 70 anni piangere”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, l’ira di Sallusti su La7: “A Milano non ci sono mascherine. Al mercato nero costano 36 euro l’una. Un governo serio le fa stampare”

next