Un 15enne è stato ucciso da un carabiniere a Napoli dopo un tentativo di rapina. Secondo le ricostruzioni il ragazzo, armato di pistola finta in metallo, insieme a un complice anche lui minorenne, si è avvicinato a bordo di uno scooter all’auto del militare in abiti civili, e non in servizio, cercando di rubargli il rolex. Il 23enne ha quindi preso l’arma di servizio, esplodendo, secondo quanto riferito da il Mattino, tre colpi di pistola alla testa e al torace. Nelle immagini la zona della sparatoria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Effetto misure adottate visibile solo tra una decina di giorni. Attuali casi già infetti prima dell’emergenza”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, chiusa la chiesa San Luigi dei francesi a Roma: da lì partito prete risultato positivo a Parigi

next