Il governo ha ottenuto la fiducia sul decreto Intercettazioni con 156 voti favorevoli e 118 contrari (nessuno si è astenuto). Il provvedimento ora approda alla Camera dove è verosimile che l’esecutivo rinnova la questione di fiducia perché il decreto scade il 29 febbraio. Tra coloro che non hanno partecipato al voto il leader di Italia Viva Matteo Renzi e il senatore passato di recente dal Pd a Iv Tommaso Cerno. A favore della fiducia hanno votato Pd, M5s, Italia Viva, parte del gruppo Misto (compreso il sottogruppo di Liberi e Uguali) e 5 senatori del gruppo Autonomie.

Contro la fiducia hanno votato i senatori di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia oltre ad alcuni del Misto: Gianluigi Paragone, espulso dal M5s, Carlo Martelli (espulso dal M5s per i rimborsi mancati) e Matteo Richetti (ex Pd e ora in Azione di Carlo Calenda) ed Emma Bonino di +Europa. Sedici in tutto gli assenti: oltre a Cerno, sei berlusconiani, 4 di Fratelli d’Italia, uno del M5s, uno del gruppo Autonomie e uno del Misto-Maie, oltre a due senatori a vita (Renzo Piano e Carlo Rubbia). Inoltre 20 risultano in congedo (oltre a Renzi, Matteo Salvini della Lega) e 8 in missione.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforma della giustizia, l’Anm non va da Bonafede: “No a sanzioni disciplinari per i magistrati che non rispettano i tempi”

next
Articolo Successivo

Prescrizione, Patuanelli: “Mozione sfiducia Renzi a Bonafede? Sarebbe fine governo”. E su reddito cittadinanza: “Impensabile tornare indietro”

next