Una scossa di terremoto ha colpito l’Albania nella serata di martedì. Secondo l’Istituto albanese di geologia l’evento è stato di magnitudo 5.0 e l’epicentro è stato localizzato vicino a Durazzo. La scossa si è avvertita distintamente anche nella capitale Tirana e più a sud fino a Valona.

Il 26 novembre dello scorso anno l’Albania è stata colpita da un forte terremoto di magnitudo 6.5 che provocò 50 morti e circa 2000 feriti. Come successo all’epoca, la scossa è stata avvertita distintamente anche nella parte meridionale della Puglia, in particolare nel Salento, distante in linea d’aria poco più di 70 chilometri: diverse le segnalazioni soprattutto da parte di chi vive nei piani alti, ma non si registrato danniferiti.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, 106 morti e oltre 4500 i contagi. Quattro i casi accertati in Germania, negativo il caso della donna di Pistoia

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 6mila contagi: più della Sars. Farnesina: “Italiani verso il rimpatrio, possibile isolamento in struttura militare”

next