L’ultimo tweet di Kobe Bryant, solo poche ore prima dell’incidente che gli è costato la vita in elicottero, è stato per LeBron James, che lo aveva superato nella classifica Nba come terzo miglior marcatore nella storia. “Tanto rispetto per mio fratello”: un tweet che ora, per i fan in rete, suona come un passaggio di testimone nella stessa squadra, da Laker a Laker.

Il ‘Re’ LeBron la notte prima aveva segnato altri 29 punti nella partita contro Philadelphia, che ha vinto 108 a 91. Nonostante la sconfitta, i punti hanno regalato a King James il “sorpasso” su Kobe Bryant nella classifica dei migliori realizzatori all-time della storia della lega americana. Proprio mentre rientrava in aereo da Philadelphia, LeBron James ha ricevuto la notizia della morte di Kobe Bryant insieme alla figlia Gianna Maria: le immagini del numero 23 in lacrime all’aeroporto hanno fatto il giro del mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kobe Bryant morto, si indaga sull’incidente in elicottero: è precipitato in 10 secondi. La polizia: “C’erano cattive condizioni meteo”

next
Articolo Successivo

Kobe Bryant morto, LeBron James commosso: “È surreale, non ha alcun senso. Uno dei più grandi giocatori di basket di tutti i tempi”

next