Un uomo è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Ambra Pregnolato, la maestra d’asilo quarantenne trovata morta ieri, con ferite alla testa, nella sua casa di Valenza (Alessandria). Dopo l’interrogatorio ha confessato. L’omicida sarebbe una persona conosciuta sia dalla donna che dalla famiglia della vittima. A trovare la donna nel soggiorno di casa, la testa fracassata con colpi inferti con violenza, era stato il marito al rientro dal lavoro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno sentito i familiari, amici, condomini.

La vittima, madre di una bimba di 12 anni, qualche mese fa aveva sofferto il grave lutto della scomparsa del nonno, cui era molto legata. La morte della maestra, attivista M5s, ha suscitato grande commozione e incredulità sui social. Michele Venturelli, 46 anni, si era innamorato un anno fa della donna ma lei gli avrebbe detto di avere cambiato idea e di non volersi più separare dal marito per andare a vivere con lui. La vittima è stata colpita con un martello che aveva nello zaino e più tardi ha cercato di uccidersi sotto un treno. Rimasto ferito, è in stato di fermo e piantonato all’ospedale di Alessandri

In una nota anche il cordoglio dell vice ministra, Laura Castelli: “Una perdita per la famiglia tutta, per la figlia che lascia, ed a cui resteremo vicini, e per tutti i bambini che accudiva nel suo ruolo di insegnante. Mancherà anche a tutti noi del Movimento. A coloro che le hanno voluto bene rivolgo sentimenti di profondo cordoglio e vicinanza“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fermo, arrestata per omicidio la madre della bambina morta in un incendio: “L’ha uccisa e poi abbandonata tra le fiamme”

next
Articolo Successivo

Roma, agguato al Tufello: ucciso un uomo in semilibertà mentre rientrava a Rebibbia

next