Luigi Di Maio lascia la sua abitazione senza rilasciare dichiarazioni ai cronisti, per dirigersi a Palazzo Chigi, dove ha incontrato ministri e sottosegretari del Movimento per comunicare loro la scelta di lasciare la carica di capo politico. Per il capogruppo a Montecitorio dei pentastellati, Davide Crippa, con l’addio di Di Maio si chiude “la fase che ci ha portato a una crescita esponenziale e a essere la forza più grande del Parlamento”. “Ora più collegialità” auspica Carla Ruocco, presidente della commissione Finanze della Camera, perché “l’uomo solo al comando non è nelle corde del Movimento e Di Maio, concentrando più funzioni, ha creato qualche problema”. Al termine dell’incontro, Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport, invoca unità: “Adesso la cosa importante è restare uniti per scegliere la strada per il futuro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Salvini citofona a un tunisino accusandolo di spaccio, il vicepresidente del parlamento della Tunisia: “Mina i nostri rapporti con l’Italia”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, Lega senza rivali ma in due mesi ha perso 3 punti: i voti in uscita ripescati da Fratelli d’Italia. E la Meloni stacca Salvini

next