La Guardia di Finanza di Crotone ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di otto persone. L’operazione ha disposto, per sette indagati, l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere e per un indagato la misura cautelare degli arresti domiciliari. Tutti gli indagati sono accusati di corruzione in atti giudiziari. Tra i destinatari della misura cautelare anche un magistrato in servizio presso la Corte di Appello di Catanzaro, un avvocato del foro di Catanzaro e un altro avvocato del foro di Locri. Nelle immagini lo scambio di mazzette e il conteggio dei soldi da parte degli indagati. Secondo le ricostruzioni al magistrato venivano promessi e consegnate, a più riprese, importanti somme di denaro, ma anche oggetti preziosi altri beni ed utilità, tra cui prestazioni sessuali, in cambio dell’intervento del magistrato per ottenere, in processi penali, civili e in cause tributarie, sentenze o comunque provvedimenti a loro favorevoli.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Consip, deciso il cambio dei giudici del processo a Luca Lotti: udienza slitta al 3 marzo

next
Articolo Successivo

Consulta, la Cartabia apre agli ‘amici della Corte’. Una novità nella tutela della Costituzione

next