Questa volta non c’entra l’alcol, ma la droga. E’ risultata positiva alla cocaina la 40enne che in auto ha travolto e ucciso Paolo Canavese, 76 anni, che stava attraversando la strada a Badesi, in provincia di Sassari. La vittima, originaria di Cuneo, ma da anni residente a Trinita d’Agultu, tra la Gallura e la bassa valle del Coginas, era in compagnia di un’altra persona e dopo aver superato la linea di mezzeria è stato investito dalla Volkswagen Polo guidato dalla quarantenne. Si è subito fermata a prestare soccorso e ha chiamato il 118, ma poi sono partiti gli accertamenti dei carabinieri coordinati dalla Procura di Tempio Pausania che hanno accertato la positività alla cocaina: l’automobilista si trova ora agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale. Il pensionato è morto sull’ambulanza che lo trasportava all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rifiuti Roma, tecnici ambientali del Comune verso il no alla discarica scelta dalla Raggi. Ma non ci sono alternative: rischio stallo

next
Articolo Successivo

Gallerie insicure, sono circa 200 quelle non a norma. Non c’è stato ancora adeguamento alla direttiva antincendio Ue del 2004

next