Dopo il via libera del partito catalano Esquerra Republicana (Erc), che con l’astensione dal voto di fiducia permetterà ai ai socialisti di formare il governo con la sinistra di Podemos, ieri a Madrid è iniziato il dibattito per l’investitura di Pedro Sánchez. È intervenuto anche il leader di Podemos, Pablo Iglesias, che ha attaccato la destra, ricordando che la migliore cura contro l’avanzata dell’estrema destra in Europa “è la giustizia sociale”. “I movimenti sociali – ha detto – sono i veri artefici di questo accordo. La loro pressione e la loro sorveglianza saranno indispensabili affinché il nuovo governo svolga la sua missione storica: trasformare il motto “sì, si può fare”, in politiche concrete”

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Libia, raid sul collegio militare: almeno 28 morti. Il governo chiede riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu

next
Articolo Successivo

Usa-Iran, il Papa: “Guerra porta solo morte e distruzione. Chiedo di mantenere accesa la fiamma del dialogo e dell’autocontrollo”

next